Questa tazza ecologica è realizzata riciclando le capsule di caffè

Il caffè è uno dei drink più diffusi in tutto il mondo. Milioni di persone lo scelgono per aiutarli a diventare attivi al mattino o per affrontare il pomeriggio dopo aver mangiato, e il loro consumo moderato è correlato a vari benefici per la salute, si parla anche di una riduzione del tasso di mortalità. Tuttavia, non tutto è cosi positivo: il problema principale del caffè è che la sua produzione produce molti rifiuti sia nei paesi produttori, che devono scartare centinaia di tonnellate di chicchi di caffè, sia al momento di preparare la bevanda, quando vengono prodotte le scorie che più tardi finiscono nella spazzatura.In progetti precedenti abbiamo conosciuto sistemi in grado di riciclare fondi di caffè ad esempio trasformandoli in pavimentazione per strade, nonché tecniche per convertire i rifiuti in biocarburanti . Ora, una startup australiana ha creato un modo nuovo e pratico per sfruttare i rifiuti generati dai contenitori, ovvero le capsule compatibili nespresso riciclabili per trasformarli in tazze di caffè ecologiche .

 

Il concetto alla base di questa tazza chiamata HuskeeCup ha lo scopo di uccidere due piccioni con una fava: da un lato, usare i rifiuti e impedirle di accumularsi nei paesi produttori, e d’altra parte ridurre il consumo di bicchieri di carta , cartone e plastica che servono per servire il caffè nello stabilimento di tutto il mondo.

Ciò che fa questa azienda è la lavorazione delle bucce di caffè fino a diventare una resina resistente , riutilizzabile e riciclabile, con una superficie resistente che può anche mantenere il caffè caldo più a lungo. È disponibile in tre formati: 6 once (circa 177 ml), 8 once (circa 236 ml) e 12 once (circa 355 ml).

Il cambiamento climatico sta spazzando via le riserve di caffè in tutto il mondo

Le coppe ecologiche realizzate con il caffè riciclato stanno trionfando a KickStarter, dove hanno già raccolto più di $ 68.000. Se sei interessato all’idea e vorresti collaborare con il progetto, nella pagina della campagna p puoi acquistare un pacchetto di quattro piccole tazze per 45 dollari australiani (30,5 euro al cambio attuale) mezzo per 49 dollari australiani (33 euro) e grandi per 55 dollari australiani (37 euro).

Il punto di vista dell’azienda Nespresso:

Caffè da fonti 100% sostenibili e capsule di alluminio riciclabili sono due dei punti principali dell'”ambiziosa” strategia di sostenibilità 2020 presentata da Nespresso, una delle aziende leader del settore che attualmente opera in tutto il mondo.

“Il nostro sistema pionieristico di raccolta e riciclo delle capsule è stato progettato per passare dall’85% che attualmente raccogliamo al 100% entro il 2020”, secondo il direttore marketing di questa società, Jaime de la Rica, “per la quale aggiungeremo nuovi punti di raccolta” agli oltre mille che già esistono in 13 comunità autonome.

Una volta consumata la bevanda, l’utente può depositare i rifiuti nei luoghi predisposti a tale scopo dai comuni partner (85,6%), nei contenitori dei distributori automatici che li hanno (11,2%) o nei banchi vendita del marchio (3,2%).

Da questi luoghi, le capsule vengono portate in un punto di riciclaggio dove i fondi di caffè sono separati, che viene utilizzato per fare compost, dall’alluminio della capsula, che, per sua natura, è “infinitamente riciclabile” attraverso un processo di rifusione e riutilizzo.

Questo ciclo di riciclo culmina con il progetto “Solidarietà del riso”, in quanto il compost viene utilizzato per fertilizzare i terreni utilizzati per la coltivazione di questo cereale, il cui raccolto è destinato alla Federazione spagnola della Banca alimentare.

 

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *